Io Donna magazine: The restyling, part two: The contributors.



Sul nuovo numero di Io Donna ho anche avuto il privilegio di comparire nell'ambita colonnina dei contributors. Lo scopo, come da richiesta del giornale era fornire, oltre ad alcune preferenze (canzone, film etc) una bio possibilmente "ironica". Siccome mi sembrava un pò fuori dalle mie corde, scrivere io stesso una bio ironica su me stesso ( faccio una fatica terribile anche a farla "normale") ho chiesto l'aiuto dell' amico e collega Benedusi, che con la sua abituale verve mi ha scritto una bio veramente bellissima che qui sotto allego:

“Toni Thorimbert è un fotografo svizzero. Anzi no, italiano. Vive a Milano, anzi, no, in toscana. Gli piacciono i cavalli: sia quelli che nitriscono, sia quelli che rombano sotto la sella della sua moto. Tutto lo appassiona: libri, musica, arte e le vite della gente, e questo tutto finisce, da più di trent’anni, nelle storie che racconta con le sue immagini. Non solo è un grande fotografo, ma da tempo gli riesce questa magia: essere contemporaneo e moderno, pur essendo oramai un classico.”

(Grazie Settimio, ero commosso!)
Peccato che sul giornale è stata editata in prima persona così da sembrare che questo è quello che io penso (e scrivo) di me stesso.
Veramente terribile il finale dove si legge che:
"Da tempo MI riesce una magia: essere contemporaneo e moderno...etc etc..."

Ahia...Troppo perfino per il mio Ego!!

Click on the picture to enlarge.

6 commenti:

alessandro bianchi ha detto...

Anche se sei un grandissimo fotografo, e nessuno lo mette in dubbio, messa cosí in prima persona é un tantino autocelebrativa.
E comunque Settimio ha scritto una gran bella biografia.

settimio ha detto...

in effetti messa in prima persona prende tutta un'altra piega...

ma consolati, poteva andare peggio: la foto del tuo vicino non è giusta, la faccia è quella di un'altro...
http://www.iulm.it/default.aspx?idPage=4673

;)

Toni Thorimbert ha detto...

Terribile! ma non potevano darmi un colpo di telefono? maldidos!

Matteo Oriani ha detto...

Non so bene se buttarla sul ridere o indignarmi....ho deciso: mi indigno! A me ‘ste robe mi fanno arrabbiare!
Hanno rovinato, senza avvisarti, la tua biografia. Un piccolo gioiello che ha scritto il tuo amico Settimio il quale ci ha messo (si vede e si sente) impegno, passione e affetto. L’hanno rovinata concettualmete e grammaticalmente….imperdonabile.
Leggo dal post di Settimio che hanno sbagliato anche la foto del tuo vicino di “contribuzione”. Ma cone si fa?
Poi sono un po’ perplesso sul progetto in generale, ma forse è troppo presto per dare giudizi…vediamo tra un po’. Beh, forse adesso posso dire ancora una cosa: ma non ci sono in giro bravi stilllaifisti?
p.s. tu, Toni, sei sempre eccellente.

alessandro bianchi ha detto...

Matteo hai ragione. Il casino che hanno combinato é notevole.
Fotografi di still life bravi? sei tu uno dei migliori! che cazzo di domande fai??? Hehehe
Se poi ne vuoi qualcuno scarso ci sono io.

jpsoltan ha detto...

la cover, e vai