Toni '60




Mi sono fatto questo "selfie" col telefonino qualche giorno fa, era più o meno Natale, ma ho pensato da subito che avrei potuto pubblicarla, lo faccio ogni anno, come autoritratto nel giorno del mio compleanno.

Mi piace, e mi piaccio.
Mi sento libero in questa foto. La parrucca, non so. Un altro me possibile.

Compiere sessant'anni è come scollinare.

E' bellissimo galoppare in salita. Se la salita non è troppo ripida, senti solo l'energia del cavallo tra le gambe, la spinta del posteriore molto più marcata che in piano, il tuo corpo in sella più caricato sull'anteriore per liberare le reni dal tuo peso, la redine completamente sciolta, accompagni con tutto il corpo il bilanciere del collo e alzando lo sguardo vedi la cresta della collina che si staglia contro il cielo. Non vedi di là, ma tanto "di là" non è lo scopo della tua corsa. Corri perchè è bello correre, Vivi perchè è bello vivere.
Poi quando ci arrivi, là in alto, e ci arrivi prima di quanto tu pensassi, direi quasi d'improvviso, c'è un momento in cui tutti i pesi, tutte le dinamiche del galoppo cambiano.
Quando scollini, anche il cavallo per un attimo sembra sospeso, più incerto e la sua incertezza ti scuote, ti disunisce.
Scendere al galoppo è tutt'altra cosa, e anche tu, magari solo nella testa, stai già frenando, il tuo peso adesso caricato verso il posteriore, la redine, molto più corta, è ormai tesa, a contatto con la bocca dell'animale.
Ora che hai scollinato, tutto il paesaggio si apre davanti a te: le case, le strade, la realtà delle cose. A momenti dovrai scegliere dove rallentare, riportare il cavallo al passo, eventualmente fermarti.

E anche se sono passati pochi, pochissimi istanti dal quel "wow", da quel galoppo sfrenato e da quel sorriso da idiota che ti illuminava la faccia mentre ti sentivi John Wayne, senti che quegli istanti sono, appunto, passati.

Sono là, dietro la collina.

Selfie, December 2016

Click on the picture to enlarge.

5 commenti:

Matteo Oriani ha detto...

Mi sono quasi commosso! Grazie per offrire sempre spunti di riflessione...proprio un bel regalo che fai a noi nel giorno del tuo compleanno. E buon compleanno!

Angelo Pepe ha detto...

Molto bella la tua riflessione sul raggiungimento di una data importante: il 60° compleanno. Mi sono completamente immedesimato nel tuo racconto, soprattutto perché fra due mesi esatti mi troverò nella tua stessa situazione. Buon compleanno Toni, di cuore. E felice Anno Nuovo.
Angelo Pepe

Angelo Pepe ha detto...

Molto bella la tua riflessione sul raggiungimento di una data importante: il 60° compleanno. Mi sono completamente immedesimato nel tuo racconto, soprattutto perché fra due mesi esatti mi troverò nella tua stessa situazione. Buon compleanno Toni, di cuore. E felice Anno Nuovo.
Angelo Pepe

Marco Rilli ha detto...

Grazie ..

Rosalia ha detto...

... wow